Istruzione e Valutazioni

 

Il sistema DIR è, per definizione, un sistema di squadra dove il singolo è solo un componente della stessa. Pertanto, anche corsi e valutazioni sono improntati all'ottenimento di quell'amalgama del gruppo che poi farà la differenza. Di qui la necessità d'istituire corsi e valutazioni soltanto per gruppi di 3-4 persone. La valutazione finale sarà quindi attribuita alla squadra secondo il criterio della prestazione peggiore dei componenti del gruppo. In altre parole, il "voto" finale della squadra sarà quello attribuito all'anello più debole, al subacqueo più inesperto, a chi, in sostanza, pone il limite alle immersioni della squadra stessa. Se vogliamo, una sorta d'inferenza.

Lo scopo primario della squadra è fornire maggior sicurezza affrontando e risolvendo come un'entità unica le difficoltà e gli eventuali problemi. In questo senso, la prima difficoltà che la squadra affronta è la valutazione che diventa al contempo strumento di coesione. Ciò è maggiormente vero per gli istruttori che saranno quindi valutati insieme al gruppo da loro presentato.

Allo scopo di mantenere un unico standard valutativo, scevro dalle sempre possibili, ancorché senz'altro non volute, influenze dettate dalla conoscenza degli allievi sviluppata nell'arco del corso, la valutazione non sarà effettuata dall'istruttore stesso, bensì da un esaminatore terzo che avrà il compito di apprezzarne il lavoro attraverso il risultato del gruppo da questo formato.